sicurezza-ascensore-rischi-normativa-manutenzione

 

Sicurezza degli ascensori domestici: fattori di rischio, normativa, corretta manutenzione

La sicurezza dell’ascensore domestico è un tema molto sentito, non solo da chi lo usa abitualmente ma anche da chi decide di installare un elevatore nel proprio immobile. Sono sempre più le persone che scelgono, per necessità o comodità, di dotarsi di questo impianto.

È perfetto per i piccoli spostamenti da un piano all’altro dell’immobile, utile quando si devono trasportare carichi pesanti, la spesa o nel caso di famiglie numerose, con bimbi piccoli e passeggini. Inoltre, è fondamentale quando si ha difficoltà di deambulazione o in caso di disabilità.

Come abbiamo anticipato, quando si parla di elevatore non si può trascurare la sicurezza. Dunque: un ascensore per la casa è sicuro? Quanto lo è? Esistono delle leggi specifiche sulla sicurezza? In questo articolo andremo a rispondere a ogni dubbio.

 

L’elevatore è un mezzo sicuro?

Per prima cosa possiamo affermare che sì, l’elevatore è un mezzo sicuro, ma a patto che la manutenzione non venga mai data per scontata. È uno dei mezzi di trasporto senza conducente tra più usati al mondo ed è impiegato ogni giorno – più volte al giorno – da miliardi di persone. Proprio per questa caratteristica è progettato con elevati standard di sicurezza e i suoi meccanismi possono intervenire anche in modo automatico per proteggere chi usa l’ascensore, sia che questo sia installato all’interno che all’esterno di una struttura.

In Italia gli immobili che ne sono dotati sono circa 1.000.000, un dato che ci porta al secondo posto per installazioni a livello mondiale. Il totale delle corse è cento milioni al giorno, nel nostro Paese: questo significa che la sicurezza degli impianti non può essere trascurata, anche se alcuni elevatori sono ormai obsoleti. Secondo una serie di ricerche raccolte da AssoAscensori (associazione aderente ad ANIE Confindustria), inoltre, emerge che gli elevatori sono una delle scelte più apprezzate dagli italiani e uno dei mezzi più longevi grazie a un’accurata e costante manutenzione. È anche vero, però, che il 40% di questi elevatori è in funzione da oltre 30 anni e, a causa di una trascuratezza o a un livello di sicurezza inadeguato, non si possono scongiurare del tutto i piccoli incidenti, che è possibile limitare grazie a controlli e agli interventi da parte dei tecnici.

 

Sicurezza dell’ascensore domestico: quali sono i maggiori fattori di rischio?

Ricapitoliamo: abbiamo detto che gli ascensori sono statisticamente sicuri, ma ciò accade solo se la manutenzione è impeccabile e costante.

Quali sono, quindi, i maggiori fattori di rischio che possono impedire il corretto funzionamento di un elevatore? Sempre secondo i dati di AssoAscensori a provocare piccoli incidenti sugli ascensori sono:

  • Mancato livellamento tra la base dell’ascensore e il piano, dovuto ad un elevatore vecchio e trascurato, che può causare piccole cadute (soprattutto a danno degli anziani).
  • Urto contro le porte, quando le porte si chiudono più fretta del previsto a causa di una revisione non effettuata. Questo può causare piccoli infortuni e portare all’intrappolamento nelle cabine, una situazione traumatica per chi ha problemi di claustrofobia e che aumenta il senso di paura in tutte persone che già accusano stati d’ansia.
  • Guasti tecnici dovuti ad una mancata e corretta revisione. In questo caso bisogna porre l’accento sui componenti dell’elevatore. Solo regolari controlli possono evidenziare l’usura ed eventuali problematiche. Nei casi urgenti, ovvero quando è in pericolo il funzionamento dell’elevatore, il pezzo difettoso va riparato o sostituito nell’immediato. In caso di piccola usura sarà invece il tecnico a stabilire un intervento programmato.
  • Uso improprio e comportamento scorretto da parte delle persone che usano ogni giorno un ascensore domestico e simili. Bisogna ricordarsi sempre di non bloccare con oggetti o con le mani le porte dell’elevatore mentre si stanno chiudendo ed evitare di schiacciare di continuo il bottone del piano di destinazione.

Cosa succede quando c’è un malfunzionamento?

Gli elevatori più recenti, sia domestici che non, in caso di malfunzionamento attivano i propri sistemi di sicurezza che consentono di mettere al sicuro i passeggeri reagendo così a ogni anomalia.

In NOVA Elevators, scegliendo uno degli ascensori domestici interni o esterni della linea Suite Lift, per esempio, puoi attivare un sistema di telesoccorso che permette di inviare l’allarme direttamente alla centrale di soccorso. Se preferisci, puoi aggiungere anche un telefono in cabina, connesso direttamente alla linea fissa, che consente di effettuare delle chiamate verso l’esterno. Si tratta di un’alternativa allo smartphone (che non funziona praticamente mai all’interno della cabina dell’ascensore) e permette un dialogo diretto con gli operatori, alleviando la sensazione di paura e lo stato d’ansia che si può provare in caso di blocco.

 

manutenzione-ascensori-apertura-porte

Sicurezza dell’ascensore: la normativa in Europa e in Italia

Proprio perché ogni giorno moltissime persone usano gli elevatori, servono regole per scongiurare rischi e infortuni. Dal 1° luglio del 1999 nel nostro Paese è in vigore la Direttiva europea sugli ascensori (Direttiva 95/16/CE poi sostituita dalla Direttiva 2014/33/UE) in cui sono descritti dettagliatamente tutti i requisiti a cui devono rispondere gli elevatori installati a partire da quel periodo.

Le regole europee sono state poi riprese in Italia nel documento UNI EN 81-80: 2019Regole di sicurezza per la costruzione e l’installazione degli ascensori – Ascensori esistenti – Parte 80: Regole per il miglioramento della sicurezza degli ascensori per passeggeri e degli ascensori per merci esistenti”. Si tratta di misure esaustive, che prendono in considerazione diversi scenari e precisano come adeguare gli impianti esistenti per raggiungere il livello di sicurezza degli impianti più recenti (già dotati di sistemi all’avanguardia).

Cosa stabilisce il documento? In particolare che:

  • È necessaria l’installazione di un sistema di rilevatori sulle porte a chiusura comandata per accertare l’eventuale presenza di una persona, di un animale domestico o di un oggetto che può impedire la chiusura delle porte. In questo modo si scongiurano gli urti e si consente un accesso sicuro anche ai disabili.
  • È necessario livellare l’ascensore con i piani per evitare che i passeggeri inciampino o cadano.
  • È importante aggiungere un sistema di allarme vocale bidirezionale collegato al centro di soccorso in modo che, in caso di guasto o blocco dell’elevatore, si attivi sin da subito l’allarme.
  • È indispensabile aggiungere un sistema di illuminazione d’emergenza in grado di illuminare la cabina in caso di blocco. Importante soprattutto per le persone che soffrono di claustrofobia e per tranquillizzare chi è rimasto intrappolato all’interno della cabina.
  • È necessario sostituire il quadro di manovra obsoleto con uno nuovo in modo che la fermata sia sempre ottimizzata.

Cosa succede, invece, agli elevatori installati prima del 1° luglio 1999? L’adeguamento alle disposizioni è lasciato nelle mani dei proprietari degli impianti che possono decidere, insieme alla ditta che ha installato l’elevatore in precedenza, quali interventi e migliorie apportare valutando gli eventuali rischi e programmando nel tempo gli interventi necessari a eliminarli o ridurli.

 

Manutenzione degli ascensori: cosa bisogna sapere

Come abbiamo avuto modo di anticipare, la manutenzione è fondamentale per qualsiasi tipo di ascensore, sia domestico che destinato ad altri usi. Questo perché non solo garantisce un funzionamento ottimale, ma scongiura anche eventuali rischi. I controlli permettono ai tecnici di verificare le condizioni di ogni componente (funi, circuiti, sistemi di sicurezza, vano,…) e programmare eventuali sostituzioni a causa dell’usura, mantenendo così l’elevatore efficiente a lungo.

Noi di NOVA Elevators effettuiamo solitamente due tipi di manutenzione:

  • Preventiva. Sono interventi che permettono di verificare il corretto funzionamento dell’ascensore domestico e di pulire e lubrificare i componenti. Vanno pianificati nel tempo in base alle reali esigenze dell’elevatore.
  • Periodica. Sono interventi programmati che consentono di verificare l’efficienza dell’elevatore grazie al controllo dei componenti e dei dispositivi di sicurezza dell’impianto. La frequenza minima solitamente è ogni 6 mesi (come stabilito anche dal D.P.R. 162/99 per la sicurezza) per un totale di due interventi all’anno.

Se vuoi installare un elevatore, oppure effettuare degli interventi di manutenzione su quelli già presenti, contattaci per saperne di più e richiedere un preventivo.

Elevatori sicuri con i prodotti di NOVA Elevators

Se stai cercando un ascensore domestico, ricorda che NOVA Elevators ti permette di installare e integrare tutta una serie di dispositivi e accessori che sono in grado di raggiungere e aumentare il grado di sicurezza. Facciamo un esempio. I nostri ascensori per la casa, sia interni che esterni, della gamma Suite Lift, possono essere dotati di:

  • Porte con sensori a infrarossi smart. Un sistema che blocca l’impianto in presenza di ostacoli e protegge l’accesso e l’uscita dell’elevatore.
  • Telesoccorso. Un sistema di telesoccorso che permette di contattare direttamente la centrale di soccorso in caso di bisogno o blocco dell’elevatore grazie a un combinatore telefonico per linea fissa.
  • Telefono in cabina. Un dispositivo che permette effettuare chiamate verso l’esterno grazie alla connessione diretta con la linea telefonica fissa.
  • Display (Tft in cabina o al piano e display Lcd in cabina o al piano). Oggetti elettronici dotati di uno schermo collegato alla centralina dell’elevatore che offre informazioni sul funzionamento dell’ascensore per la casa in tempo reale. Sono utili al manutentore che vuole ottenere una diagnostica accurata.
  • Sistema di apertura automatica delle porte a battente che permette di aprire le porte in modo silenzioso e sicuro. Utile per disabili, persone con ridotta mobilità e per chi ha carichi ingombranti, passeggini, buste della spesa.

Sicurezza e privacy

Un altro aspetto che riguarda la sicurezza negli ascensori per la casa e che va considerato quando si vuole installare un elevatore è precludere l’accesso agli sconosciuti. Questo vale soprattutto quando si decide di installare ascensori per la casa esterni, con accesso sul giardino per esempio, o con accessi comuni: zone che possono essere raggiunte anche da malintenzionati.

Per tenere la casa al sicuro NOVA Elevators permette l’installazione di un sistema di accesso riservato sia in cabina che in esterno tramite una chiave cifrata o codici PIN personalizzati che consentono l’accesso solo a chi possiede la chiave o conosce il codice. Si può scegliere anche di installare una chiave anti-intrusione per porte a battente con un sistema di sblocco interno (in questo modo solo chi possiede la chiave può aprire la porta e accedere all’elevatore) consentendo l’accesso ad alcuni visitatori solo per un periodo di tempo limitato.

 

Vuoi maggiori informazioni da NOVA sulla sicurezza dell’ascensore per la casa?

Rivolgiti allo staff di NOVA Elevators per sciogliere ogni tuo dubbio: ti spiegheremo nel dettaglio quali elementi sono già inclusi e quali puoi aggiungere per raggiungere il massimo livello di sicurezza. Scopri i nostri prodotti e contattaci per ogni informazione!